top of page

Dove non mi hai portata - Maria Grazia Calandrone

Aggiornamento: 4 set 2023


Copertina Libro "Dove non mi hai portata "

"Dove non mi hai portata", di Maria Grazia Calandrone, è un libro intimo ed emozionante, ma al contempo lucido e pubblico, che esplora un nodo profondo e complesso. La storia segue il viaggio interiore di Maria Grazia Calandrone, che, avendo scoperto di essere stata abbandonata da neonata nel 1965, torna sui luoghi del passato per scoprire la verità sulla sua origine e sui suoi genitori biologici.


Attraverso un'indagine sentimentale e un'attenta analisi delle cronache dell'epoca, l'autrice fa emergere un ritratto dell'Italia degli anni '60, una nazione stanca della guerra ma ancora imprigionata in regole coercitive. Il romanzo esplora il tema delle donne costrette a vivere vite oppresse da leggi e convenzioni sociali, e di come una donna forte e vitale come la madre di Maria Grazia sia stata spinta a sentirsi smarrita e senza vie di fuga.

La storia inizia nel 1965, quando una giovane coppia, Lucia e Giuseppe, abbandona la figlia appena nata nel parco di Villa Borghese prima di compiere un gesto estremo. Più di cinquant'anni dopo, Maria Grazia Calandrone, ora madre a sua volta, si mette in viaggio per ricostruire la verità sulla vita e la morte dei suoi genitori biologici.

Il romanzo è un mix tra un'avvincente detective story e una profonda analisi storica e umana. L'autrice ricostruisce la sequenza degli eventi, indaga sui movimenti dei genitori, esamina gli oggetti da loro lasciati dietro e s'informa su tempi e luoghi per capire quando e dove sia stata spedita una lettera a "l'Unità", in cui i genitori spiegavano il loro gesto estremo.

La narrazione di Calandrone è sorprendente nella sua tenuta stilistica, coinvolgendo il lettore in un vortice di emozioni e riflessioni. La scrittura poetica e realistica al tempo stesso riesce a catturare l'essenza di ambienti e situazioni, che spaziano dal Molise rurale alla periferia milanese in pieno boom economico, fino alla magica e struggente bellezza di Roma.

Proposto da Franco Buffoni al Premio Strega 2023, il romanzo merita il riconoscimento per le straordinarie doti narrative dell'autrice e la sua magistrale ricostruzione storica degli anni '50 e '60 in Italia.


In conclusione "Dove non mi hai portata" è una testimonianza del coraggio di affrontare il passato e delle conseguenze che l'amore e la scelta d'amore possono comportare. Una storia che resterà impressa nei cuori dei lettori per la sua profondità e attualità.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page