top of page

Cruel Intentions - Roger Kumble (1999)

Aggiornamento: 19 ago 2023



"Cruel Intentions" è un film del 1999 diretto da Roger Kumble, basato sul romanzo francese del XVIII secolo "Le relazioni pericolose" di Pierre Choderlos de Laclos. Il film è una moderna rivisitazione della storia, ambientata nell'alta società di New York.


La trama ruota attorno a Sebastian Valmont (interpretato da Ryan Phillippe) e Kathryn Merteuil (interpretata da Sarah Michelle Gellar), due giovani e ricchi eredi che si divertono a manipolare e sedurre le persone intorno a loro. I due fratellastri decidono di fare una scommessa: Sebastian dovrà sedurre la virtuosa Annette Hargrove (interpretata da Reese Witherspoon), figlia del preside della loro scuola, mentre Kathryn dovrà riconquistare il suo ex fidanzato, che ora è innamorato di Annette.

Il film è un mix di intrighi, tradimenti e giochi di potere. Le performance degli attori sono convincenti, in particolare Sarah Michelle Gellar nel ruolo di Kathryn, una donna manipolatrice e senza scrupoli. Ryan Phillippe interpreta bene il ruolo di Sebastian, un giovane affascinante ma corrotto. Reese Witherspoon offre una buona interpretazione di Annette, una ragazza intelligente e determinata.

La regia di Roger Kumble è solida e riesce a mantenere un ritmo incalzante per tutta la durata del film. La colonna sonora è ben scelta e contribuisce a creare l'atmosfera giusta per la storia.

"Cruel Intentions" affronta temi come la manipolazione, la sessualità e la corruzione morale. Il film mette in luce la superficialità e l'egoismo della classe alta, mostrando come le persone possano essere disposte a tutto pur di ottenere ciò che vogliono.

Nonostante il film sia stato criticato per la sua rappresentazione di temi controversi, come il sesso e la manipolazione, "Cruel Intentions" è riuscito a diventare un cult movie grazie alla sua trama avvincente e alle performance degli attori.


In conclusione, "Cruel Intentions" è un film intrigante e avvincente che affronta temi controversi in modo audace. Le performance degli attori sono convincenti e la regia di Roger Kumble è solida. Sebbene possa non essere adatto a tutti i gusti, il film è riuscito a diventare un cult movie grazie alla sua storia avvincente e alla sua rappresentazione della corruzione morale nella società.











11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page